PODCAST_sito-studio-legale
SmartWorking, Blog, Comunicazione, Marketing legale, Strategia, Technology, Web

La terza puntata del podcast di Marketing legale, con Paola Parigi

Il sito dello studio legale

Alcune utili indicazioni per la creazione di un sito efficace e piacevole da vedere  per l’avvocato e lo studio legale

Clicca qui per scaricare il file in formato mp3 oppure ascolta online.

 

In questa terza puntata affrontiamo il primo medium utile per la comunicazione dello studio legale, quello più istituzionale: il sito.


Le caratteristiche principali del sito sono:

  • cura professionale, sia sotto l’aspetto grafico che tecnico e contenutistico;
  • costante aggiornamento, per il quale deve essere prevista una struttura “blog”;
  • Responsivity, ovvero capacità di adattamento automatico alla consultazione su supporti mobili come gli smartphone e i tablet.

Prima di approcciare la realizzazione del sito occorre avere ben chiare quali sono le caratteristiche funzionali e grafiche che piacciono.

Un professionista aiuta a comprendere se le scelte fatte siano valide dal punto di vista funzionale e della SEO (Search engine optimization o l’ottimizzazione per i motori di ricerca).

Aggiornare il sito è una attività impegnativa, che dovrà coinvolgere tutto lo studio sin dalla fase di progettazione del piano editoriale.

I contenuti di valore generati per il sito dovranno essere coerenti con l’attività dello studio, redatti con cura e professionalità e tener conto degli aspetti tecnici di leggibilità e fruizione su internet.

L’attività editoriale non è secondaria né banale, ma richiede costanza e attenzione. Oggi gli strumenti sono molto semplici e alla portata di tutti, facili da utilizzare e consentono a chiunque di comunicare con efficacia.

Tutte le opzioni vanno misurate e confrontate con gli aspetti tecnici più rilevanti:

  • il nome a dominio;
  • il CMS utilizzato;
  • logo e immagine;
  • look and feel;
  • qualità dei contenuti.

Queste scelte condizioneranno la velocità di caricamento, l’efficacia della navigazione, la leggibilità e la necessaria ridondanza dei contenuti che, diversamente dalla carta, è una qualità dei siti e non un difetto.